Speciale vacanze accessibili 2018

IL NOSTRO IMPEGNO PER UN’ESTATE SENZA BARRIERE

Con l’estate ormai alle porte il pensiero corre, come ogni anno,

alle agognate ed attese vacanze. Per le persone diversamente abili, però, può sempre risultare più difficoltoso spostarsi con i mezzi di trasporto o trovare strutture ricettive totalmente prive di barriere architettoniche ed in grado di soddisfare appieno le loro esigenze.
Senza avere la pretesa di essere esaustivi, ma con l’intento di  facilitare il compito a tutti coloro in procinto o l’intenzione di partire, forniamo alcuni consigli ed utili informazioni per aggirare questo tipo di ostacoli. Iniziando da alcuni progetti emblematici attivati al Nord, al Centro e al Sud d’Italia sostenuti o promossi dalla sede nazionale o dalle sezioni/sedi territoriali di Aisla per offrire soluzioni utili a garantire una vacanza davvero per tutti.

 

LIGURIA: RIAPERTA LA SPIAGGIA “SCALETTO SENZA SCALINI” A SAVONA

Al quartiere “Fornaci” di Savona, fino al 9 settembre, le persone disabili avranno ancora a disposizione uno spazio accessibile ed attrezzato  – gestito dalla Cooperativa Sociale Laltromare Onlus – per accedere al mare grazie all’importante contributo di Aisla, che si è accollata i costi di un mese di apertura diventando così “lo sponsor” più importante del progetto. Lo “Scaletto” si trova in via Vittorio Veneto (di fronte al civico n. 44) ed è dotato di una serie di servizi gratuiti (tra l’altro uno spogliatoio, una doccia calda gratuita e servizi igienici riservati a persone con mobilità ridotta) per garantire la balneazione accessibile e sicura alle persone affette a Sla e da altre disabilità. La balneazione assistita è garantita 8 ore al giorno con il presidio di almeno 4 bagnini e 2 operatori specializzati. Il numero telefonico 3774792481 è disponibile per tutte le informazioni utili (anche sulle condizioni meteo-marine) e per le prenotazioni in caso di gruppi numerosi. Nei pressi della spiaggia, per il  pernottamento ci sono hotel con camere attrezzate per persone disabili. Tutte le indicazioni sono visibili anche sui siti www.laltromare.org, www.laltromare.eu e sul sito di Aisla.

A Genova Sturla è aperta dal 21 giugno e per tutta la stagione estiva la spiaggia libera  di  Vernazzola, attrezzata per l’accesso al mare gratuito e riservato delle persone disabili con difficoltà psicomotoria e  accompagnatore. La sorveglianza è prevista lunedì dalle 15,00 alle 19,00, dal martedì a domenica dalle 9,00 alle 11,00 e dalle 16,00 alle 19,00. La spiaggia è dotata di docce, servizi igienici e pedane accessibili. WC accessibili disponibili presso la Società Urania (Via Argonauti 10) da martedì a domenica ore 9-19, il lunedì ore 15-19.  Per informazioni ed aggiornamenti: Anna Cecalupo (Aisla Genova): cell.: 331 5056008.

A Varazze (SV) il Comitato CRI di Varazze ha realizzato la COLONIA MARINA HENRY DUNANT (località Arresta, Via Genova) secondo il progetto “LIBERI TUTTI”, una delle tre Colonie marine gestite direttamente da Comitati CRI. Si tratta di una spiaggia con ingresso riservato ai soci CRI ed attrezzata con strutture adeguate e personale preparato in grado di avvicinare anche  i soggetti disabili all’ingresso in acqua e permettergli così di godersi l’ambiente spiaggia.  I servizi offerti sono:  – spiaggia attrezzata senza barriere, dove sono stati predisposti percorsi di accesso, costituiti da passerelle rigide che rendono fruibili a tutti i vari servizi offerti dallo stabilimento, percorso ipovedenti; bar,ristorante con le specialità del cuoco; postazioni ombrellone/sdraio con piazzole rigide, posizionate adiacenti al percorso per l’ingresso in acqua o la sosta sotto l’ombrellone; dotazione di sedie a ruote speciali, in alluminio, denominate JOB e SAND/SEA che permettono di entrare in acqua facilmente; servizi igienici e docce attrezzate anche per disabili; parcheggi riservati in prossimità dell’ingresso allo stabilimento; presenza di personale qualificato, oltre ai bagnini, per l’accoglienza, l’utilizzo delle attrezzature e l’aiuto, in base alle esigenze  degli ospiti, caratterizza maggiormente il progetto.

A Santa Margherita Ligure (Ge) sull’arenile del quartiere Ghiaia è in funzione nel periodo giugno-agosto la spiagga libera “Mare per Tutti” gestita dall’Associazione Paratetraplegici Liguria Onlus  – Aspal ed attrezzata (pedana, lettini, ombrelloni) per assicurare l’accesso al mare  gratuito delle persone disabili con accompagnamento. Su richiesta ed a pagamento è disponibile il servizio di fisioterapia in acqua. Per un eventuale soggiorno nelle vicinanze è in atto una collaborazione con una struttura ricettiva nelle vicinanze. Per tutte le informazioni e la prenotazione di gruppi numerosi contattare i seguenti recapiti: Tel.: 0185 280434; e-mail: informadisabilisml@libero.it.

Sempre per quanto concerne la Liguria, sul sito Inail è disponibile la Guida Mare che si propone di descrivere i servizi fruibili e le strutture balneari accessibili per le persone disabili in tutta la Regione.

 

TOSCANA: PACCHETTO “MARE.MONTI & BENESSERE – MANDIAMO LA SLA IN VACANZA” nel pistoiese

Grazie a una convenzione tra Aisla e il Comune di Montecatini, le persone con Sla potranno effettuare la fisioterapia nelle acque delle terme Redi di Montecatini. Terme di Montecatini può proporre per i soggiorni vacanza agli associati malati di Sla: ingresso in piscina (nell’orario della ludica, da verificare sempre tramite centro informazioni Terme di Montecatini e-mail: info@termemontecatini.it e tel. 0572/ 7781): 6,50 €; accompagnatore: ingresso gratuito (1 solo accompagnatore per paziente).

Sempre con il Comune esiste una convenzione per  i soggiorni in alberghi già evidenziati secondo le esigenze di Aisla e delle persone con Sla. Per informazioni consultare questo sito.

L’iniziativa rientra nei progetti del Comune di Montecatini per favorire il turismo sostenibile e accessibile. Questa iniziativa, inoltre, fa parte del progetto “Mare,monti & benessere: mandiamo la SLA in vacanza” che ha già visto Aisla siglare una convenzione con la Fondazione Maic Onlus per consentire l’accesso delle persone con Sla a un lido attrezzato nella spiaggia di Marina di Massa. Le offerte disponibili riguardano i mesi di settembre e ottobre: soggiorni al costo di 30 euro al giorno per la persona malata e 35 euro al giorno per l’accompagnatore (pensione completa e stabilimento balneare nelle vicinanze). In questo caso è stata prevista anche una collaborazione con l’ospedale di Massa Carrara nel caso si rendessero necessari interventi di assistenza ai malati. Aisla Pistoia lavora inoltre per rendere possibili vacanze ed escursioni delle persone con Sla nelle montagne pistoiesi: è disponibile anche in questo caso un elenco di alberghi convenzionati ed aderenti all’iniziativa per il soggiorno.

Per informazioni: AISLA PISTOIA (Daniela Morandi); Cell.:3357456041 – Email: dany1954@virgilio.it e consultare la brochure

Sempre in Toscana, sul confine tra le province di Arezzo e Siena, è ubicata la Casa Vacanze I Girasoli, un’accogliente struttura turistica gestita da Aism ed immersa in un parco, con camere, bungalow e piscine accessibili anche alle persone con difficoltà motorie. Circondato dalla natura e dotato di ampi spazi all’aperto ideali per una vacanza con bambini, l’albergo dispone di ristorante, bar, sale meeting per incontri formativi e riunioni d’affari, due piscine (una con acqua riscaldata), palestra, campo da tennis, e parcheggio gratuito. Grazie alla vicinanza alle principali località toscane ed umbre, I Girasoli è un ottimo punto di partenza verso suggestivi itinerari ed escursioni. La Casa Vacanze I Girasoli, promotrice del turismo per tutti, è considerata una delle migliori strutture a livello internazionale in termini di accessibilità. L’hotel è aperto da aprile ad ottobre.

A Marina di Pietrasanta (Lu) la sezione UILDM della Versilia gestisce una casa vacanze per persone disabili aperta tutto l’anno, vicina a bellezze artistiche e natural. La struttura è adatta a ospitare gruppi di disabili non solo nel periodo estivo. Il mare è a 400 metri e, a circa 1 chilometro dalla struttura, vi è la spiaggia libera con percorso accessibile, almeno fino ai due gazebi della UILDM. Per entrare in acqua vi sono a disposizione tre sedie da mare Job.

Infine, segnaliamo che la  sezione Turismo accessibile del sito www.visittuscany.com mette a disposizione notizie, itinerari e servizi attraverso il web  per le persone disabili.  Con la collaborazione delle associazioni “Cittadinanze/Turismo senza Barriere” e “Handy Superabile” sono state catalogate le strutture ricettive e gli stabilimenti balneari in base alla provincia e alla tipologia di servizi offerti per ogni tipo di disabilità, grazie al lavoro di operatori specializzati che hanno visitato le strutture. Inoltre sono stati raccolti itinerari e suggerimenti di viaggio con percorsi su misura per ogni esigenza, dalle città d’arte come Firenze, Pisa, Lucca e Siena, alle località marittime lungo tutta la costa toscana, fino ai percorsi in montagna o nelle riserve naturali.

PUGLIA: A MARINA DI MELENDUGNO (LE) LA QUARTA ESTATE ALLA TERRAZZA “TUTTI AL MARE”

Per la quarta stagione, sulla spiaggia libera a San Foca (Le) aprirà «La Terrazza “Tutti al mare!”», accesso attrezzato al mare per persone affette da SLA, patologie neuromotorie e altre disabilità motorie. Aisla sostiene questo progetto contribuendo per il 50% alle spese di gestione, confermando il proprio impegno anche per il 2018 grazie ai fondi racconti con l’Operazione Sollievo. Rappresenta un unicum in Italia per la presenza di un box infermieristico attrezzato, di 2 bagni interamente accessibili con doccia e acqua calda e di 1 postazione con 2 docce esterne, dotate degli ausili per la facilitazione di tutte le operazioni e di personale addetto all’assistenza (OSS, infermieri, bagnino e coordinatori della struttura) che permettono agli ospiti e ai loro familiari di trascorrere una giornata al mare in pieno relax e sicurezza. La «Terrazza “Tutti al mare!”» dispone di nove postazioni: di cui 3 per ospiti con SLA o patologie assimilabili e altre 6 per altre disabilità motorie, tutte confortevoli e dotate di ausili per la balneazione e lo spostamento sulla sabbia a disposizione degli ospiti ed in grado di soddisfare le numerose e differenti esigenze (sedie “job”, “solemare”; tiralò; ecc). Un’ampia passerella agevola tutte le manovre necessarie e la facile percorribilità della spiaggia davvero per tutti. L’iniziativa è promossa e gestita dall’Associazione 2HE-Center for Human Health and Environment e dal gruppo degli amici di Gaetano Fuso, 40 anni, salentino di Calimera (Lecce), affetto da SLA dal febbraio 2014, ideatore dell’iniziativa e “motore inesauribile” del progetto.
Prenotazioni ed informazioni al numero telefonico 3661810331 o sul sito dedicato. La fruizione della terrazza è totalmente gratuita.

CALABRIA

Presso la Marina Di Catanzaro in Via Toraldo (989,88 km) il Valentino Beach Club offre la possibilità di balneazione senza barriere, anche alle persone con disabilità. Tra gli altri servizi è disponibile il Seatrac (durata e prezzo variabili): si tratta di una pedana mobile che consente alla persona disabile di entrare in acqua in totale autonomia.

Anche Le Dune Blu Resort a San Ferdinando (Rc) offre vari servizi per soddisfare le esigenze degli ospiti diversamente abili, tra cui una spiaggia attrezzata ed accessibile, le Job Chair per le esigenze delle persone con difficoltà motorie ed animazione con momenti ludici per le persone con disabilità, il tutto sempre condito dalla voglia di stare insieme.

SICILIA: “Un week-end sereno al mare” al Domina Zagarella Sicily a Santa Flavia (Palermo)

“Un weekend sereno al mare” è il nuovo progetto che offre la possibilità alle persone con Sla di Palermo e provincia e ad un loro accompagnatore di trascorrere un intero week end presso il Domina Zagarella Sicily di Santa Flavia (Palermo).
Il soggiorno in trattamento di pensione completa (extra esclusi) è offerto dalla sezione Aisla Palermo nelle seguenti date: 22-24 giugno 2018; 29 giugno-1 luglio 2018; 6-8 luglio 2018; 13-15 luglio 2018; 3-5 agosto 2018; 24-26 agosto 2018; 31 agosto-2 settembre 2018; 07-09 settembre 2018. Per maggiori informazioni e per i dettagli sulle modalità di partecipazione, contattare Aisla Palermo (Bice Di Piazza) al numero telefonico 3339095491. L’ospitalità presso il Domina Vacanze (al momento riservata solo ad otto famiglie) è rivolta a persone con modalità ridotta e/o problemi di deambulazione muniti di un’apposita certificazione del medico curante che ne attesti l’idoneità al soggiorno. Aisla Palermo non si assume alcuna responsabilità per eventuali malori o indisposizioni del paziente a cui verrà fatta firmare una liberatoria.

 

PER LE VOSTRE VACANZE SEGNALIAMO ANCHE….

  • In Piemonte, la Sezione Uildm Omegna ha attrezzato una struttura ricettiva sul lago d’Orta per i mesi di luglio ed agosto. La Casa vacanze, realizzata nei locali della scuola elementare di Bagnella (Omegna) in via Fiumetta, è aperta al pubblico dal 9 luglio al 26 agosto 2018 e offre ospitalità gratuita a persone con disabilità e ai loro accompagnatori. La casa dispone di servizi igienici con doccia, 4 camere da letto da 3/5 posti e di un ampio locale ad uso cucina, ben attrezzato. A meno di 200 metri di distanza si trovano la spiaggia con piscina all’aperto e una discesa per accedere direttamente sul lago d’Orta, dove è disponibile una sedia JOB.  Durante il periodo estivo UILDM Omegna organizza corsi e uscite in barca a vela attrezzata per persone con disabilità.
  • In Emilia Romagna il progetto “Tutti al mare. Nessuno escluso”, nato per realizzare una struttura balneare attrezzata e assistita per ospitare le persone con malattie invalidanti come la Sla. La spiaggia è stata messa a disposizione per quest’anno dal Comune di Ravenna e si trova a Punta Marina Terme, nella zona di spiaggia libera tra il bagno Chicco Beach e il bagno Susanna. L’inaugurazione si è tenuta il 30 luglio 2018. La struttura e l’accesso facilitato al mare rimarranno aperti per tutto il mese di agosto, dalle 9 alle 19. L’iniziativa è nata in memoria di Dario Alvisi, malato di Sla di Faenza.
  • In Campania anche quest’estate alcune spiagge delle isole di Ischia e Procida e del litorale campano mettono a disposizione alcune sedie JOB per permettere alle persone con disabilità di fare bagni al mare in completo relax. Nell’isola di Ischia le sedie JOB si trovano nei seguenti stabilimenti balneari: Bagno Di Meglio (via Spiaggia San Pietro), Bagno Di Leva (via Spiaggia dei Pescatori), Lido il Galeone (Baia di Citara, località Forio) e Lido Bel Mare (Spiaggia dei Maronti, località Barano). Inoltre una sedia JOB è disponibile al Sunset Beach (Lungomare Cristoforo Colombo, 6) nell’isola di Procida. L’utilizzo degli ausili è completamente gratuito, è sufficiente rivolgersi ai responsabili degli stabilimenti. Anche il mare di Marina di Varcaturo diventa accessibile grazie alla sedia JOB presente al Lido Smeraldo.
  • In Sicilia, grazie alla Sezione UILDM di Mazara, anche quest’anno torna “Mare senza barriere”. Per il quinto anno consecutivo le persone con disabilità neuromuscolare potranno accedere alla spiaggia attrezzata del Lido Monnalisa Beach, in località Tre Fontane (Lungomare Est – frazione Campobello di Mazara, Trapani). A disposizione, quest’anno, ci saranno pedane antiscivolo per l’accesso al mare, ombrelloni, sedie sdraio, sedie Sand & Sea per fare il bagno e, novità del 2018, un sollevatore elettrico. Durante tutta la stagione i volontari del Servizio civile si alterneranno sulla spiaggia per rispondere alle necessità degli ospiti.
  • In Sardegna a Sant’Antioco sul litorale dell’area baleare di Maladroxia (Carbonia Iglesias) è nato “L’Isola Del Cuore”, primo stabilimento in Sardegna dedicato a pazienti affetti da patologie gravi e gravissime che necessitano di un’assistenza particolare e, soprattutto, di energia elettrica per poter sostare in spiaggia in tranquillità. Un progetto dell’associazione di volontariato Onlus “Le Rondini”, con il coinvolgimento di enti pubblici e privati e di diversi cittadini. Destinatari dello stabilimento “L’Isola Del Cuore”, che potranno usufruirne in maniera totalmente gratuita, sono i malati di Sla e di malattie altamente invalidanti (distrofia muscolare, atrofia muscolare), e tutte le famiglie in cui sono presenti disabili. La struttura (dotata di percorsi e attrezzature necessarie all’accesso del disabile fino al suo ingresso in acqua) è in grado di fornire ogni tipo di assistenza, grazie, soprattutto, ai soci volontari dell’associazione Le Rondini e alle figure specialiste coinvolte a titolo volontario.
  • Sempre in Sardegna l’associazione Zero46 Sclerosi Multupla Gallura onlus, in collaborazione con l’Associazione Mare di Terranoa, ha lanciato il progetto “Il mare per tutti”, un’iniziativa che ha l’obiettivo di rendere alcune spiagge della provincia di Olbia accessibili a chi ha una disabilità motoria. Dalla costa delle Saline a Porto Cervo, 25 stabilimenti balneari verranno infatti dotati di sedie JOB e di passerelle mobili, grazie alle quali persone con disabilità motorie o problemi a deambulare potranno accedere alle spiagge e fare un bagno in mare. Non vi è nessun costo aggiuntivo da sostenere oltre quello che lo stabilimento applica per il noleggio ombrellone al singolo utente. L’elenco delle strutture è disponibile qui.
  • Da tredici anni la casa vacanze di Platamona, gestita dalla Sezione UILDM di Sassari, offre la possibilità alle persone con disabilità di godersi spiaggia e mare in modo accessibile. La struttura permette l’accoglienza delle persone con disabilità, promuovendo il turismo e la vita indipendente. La Casa è totalmente priva di barriere architettoniche. Ogni ospite ha la possibilità di soggiornare con un accompagnatore. La struttura è vicina anche a una spiaggia attrezzata, un’area balneare ad accesso facilitato che viene utilizzata dagli ospiti.
  • Per quanto riguarda altre spiagge accessibili,  uno tra gli elenchi più completi si trova sul portale disabili.com che riporta i contatti telefonici e l’anno a cui risale la notizia di ciascuna segnalazione. Le spiagge sono suddivise per Regione.
  • Sempre sui riscontri degli utenti si basa l’elenco pubblicato dal sito diversamenteagibile.it
  • Analogamente il sito www.italiaccessibile.it, pubblica informazioni raccolte durante sopralluoghi nelle strutture.
  • Legambiente, nella sua Guida Blu aggiornata ogni anno propone a sua volta una selezione di spiagge accessibili.
  • A livello nazionale può rappresentare un utile riferimento anche il Progetto Bandiera Lilla, nato nel 2013 con l’obiettivo di stimolare il miglioramento dell’accessibilità turistica, con il Patrocinio del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e del MiBACT, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e rivolto agli 8.000 comuni italiani. Il principale obiettivo è far conoscere e rendere le informazioni disponibili a quanti vogliano viaggiare, trovando mete accessibili. Sul sito www.bandieralilla.it si trovano le informazioni dettagliate sui luoghi ed edifici pubblici accessibili di alcuni dei Comuni che hanno ottenuto il riconoscimento.
  • Da segnalare, tra gli altri, Bookingbility il primo portale per la prenotazione in tempo reale di strutture ricettive (hotel, b&b e case vacanze accessibili e senza barriere architettoniche) adatte a persone disabili e con esigenze speciali.

Anche su altri portali specializzati nell’offerta di strutture ricettive (Booking, TripAdvisor, Airbnb, ecc) possono comparire, nella descrizione delle strutture stesse piuttosto che nelle recensioni dei singoli utenti, segnalazioni utili sull’accessibilità.

servizio di Filippo Bezio

Questo sito fa uso di cookie per facilitare la tua navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta questa pagina.

Chiudendo questo avviso o continuando la navigazione sul portale acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito fa uso di cookie per facilitare la tua navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta questa pagina.

Chiudendo questo avviso o continuando la navigazione sul portale acconsenti all'uso dei cookie.

Chiudi