Imbarcazione HANSA 303 buon vento a tutti, nessuno escluso!

«Un bel progetto ed un grande segnale di speranza».

Così Marco Bocchigli, responsabile del team dei volontari Aisla Piombino, ancora emozionato, riassume quanto avvenuto lo scorso 22 ottobre nel porto di Marina di Salivoli – Piombino (Li) dove, al termine della cerimonia di presentazione del progetto “VELA SENZA CONFINI” alla presenza di alcune Associazioni di volontariato, della Direzione della Lega Navale Italiana e appassionati di vela, è stata varata HANSA303, la barca a vela che darà la possibilità alle persone con disabilità di veleggiare in sicurezza, nelle acque antistanti la costa piombinese, accompagnate da esperti velisti.
L’idea, la realizzazione e la gestione del progetto sono della Lega Navale Italiana – sezione di Piombino e di alcuni velisti, tra i quali il volontario Aisla Stefano Cavicchioli.
All’acquisto dell’imbarcazione ha partecipato anche il team di volontari Aisla Piombino con un contributo di 2mila euro.

I volontari del Team Aisla Piombino posano con l’imbarcazione


In occasione del varo dell’imbarcazione, alcune persone con disabilità hanno subito provato l’ebbrezza di salire a bordo accompagnate e guidate dall’istruttore qualificato Francesco Cavicchioli, volontario Aisla e figlio di Stefano e Stefania. Stefania, grande appassionata di mare e di vela, è scomparsa prematuramente, a causa della Sla, qualche anno fa.
A rappresentare le persone con Sla c’era la “mitica” Elsa Cianchi di Piombino (Guerriera che combatte la SLA da 28 anni) la quale, prima con molto timore e poi con gioia ed emozione è salita a bordo dell’imbarcazione, ricorda Marco Bocchigli che conclude con un augurio emblematico: «Buon vento a tutti, nessuno escluso!».

La “mitica” Elsa Cianchi è salita a bordo!