Il fondo per la non autosufficienza in Molise

FNA 2013. sono stati assegnati 1.897.000 euro, di cui 1,4 milioni da suddividere tra i malati di SLA ed i pazienti affetti da patologie invalidanti individuate a livello nazionale. Programma attuativo “per la persone in condizioni di dipendenza vitale da assistenza continua e vigile e minori con grave disabilità residenti nella regione Molise – Approvazione (DGR n.434 del 06/09/2013)

FNA 2014: sono stati assegnati 2.346.000 euro per il fondo Non Autosufficienza (almeno 938.400 euro, il 40%, per gli interventi di assistenza domiciliare diretta e indiretta a favore delle persone in condizione di disabilità gravissima, incluse quelle affette da sclerosi laterale amiotrofica, come da Accordo approvato dalla Conferenza unificata Governo, Regioni e Province Autonome e Autonomie Locali – Repertorio Atti n. 101/CU del 05/08/2014)

DELIBERAZIONE DI GIUNTA REGIONALE DEL 17.11.2014 N. 603 “PROGRAMMA ATTUATIVO – INTERVENTI PER LE PERSONE IN CONDIZIONI DI DISABILITÀ GRAVISSIME RESIDENTI NELLA REGIONE MOLISE”. AMMISSIONE PAZIENTI. Modificata ed integrata con deliberazione di Giunta Regionale del 20.03.2015, n.128

Con Determinazione n. 4990 del 17 ottobre 2016, la Regione Molise ha provveduto a liquidare il terzo e quarto trimestre dei fondi FNA 2014, destinati ai disabili gravi e gravissimi per il pagamento alle 426 famiglie interessate del contributo pari ad € 2.400, ovvero 400 euro al mese, per il periodo da novembre 2015 a maggio 2016 (trimestri dicembre 2015/febbraio 2016 + marzo/maggio 2016). Le strutture comunali sono state allertate affinché possano provvedere ad emettere i mandati di pagamento non appena i fondi saranno disponibili nelle casse dei Comuni stessi. Si tratta dell’ultima tranche dei complessivi 2,4 milioni di euro circa, previsti dal riparto FNA 2014.

FNA 2015: sono stati assegnati 2.691.000 euro, di cui almeno 40% (1.076.400 euro), per interventi a favore di persone in condizione di disabilità gravissima, ivi inclusi quelli a sostegno delle persone affette da sclerosi laterale amiotrofica. Deliberazione Giunta Regionale 26 aprile 2016 n. 163. Programma attuativo “Azioni ed interventi in favore delle persone in condizioni di disabilità grave e gravissime” e Disciplinare: approvazione. (Molise, BUR 16 maggio 2016, n. 18).

FNA 2016: sono stati assegnati 2.691.000 euro, di cui almeno 40% (1.140.000 euro), per interventi a favore di persone in condizione di disabilità gravissima, ivi inclusi quelli a sostegno delle persone affette da sclerosi laterale amiotrofica, ed 760.000 euro come contributo per il caregiver.

Deliberazione Giunta Regionale 20 gennaio 2017 n. 13 Fondo Nazionale non autosufficienza 2016. Programma attuativo “interventi e servizi assistenziali in favore delle persone non autosufficienti e pazienti con disabilità severa”. Approvazione. (Molise, BUR 1° febbraio 2017, n. 3) SCARICA LA DGR 20 GENNAIO 2017

Ai pazienti affetti da SLA viene garantita la sola assistenza domiciliare mediante il sostegno economico al care giver, qualora richiesta, con le modalità stabilite nel corso dell’esecuzione del precedente Programma loro dedicato di cui alla Deliberazione di Giunta Regionale del 9 gennaio 2012, n. 7, oppure la concessione di uno degli altri benefici previsti per persone in condizioni di dipendenza vitale che necessitano a domicilio di assistenza continuativa e monitoraggio di carattere sociosanitario nelle 24 ore, 7 giorni su 7, per bisogni complessi derivanti dalle gravi condizioni psico-fisiche,sulla base della preferenza espressa. Gli ATS garantiscono per i pazienti affetti da Sclerosi Laterale Amiotrofica la continuità assistenziale quando già inseriti nei precedenti Programmi, nonché la presa in carico delle nuove istanze. Il sostegno economico, garantito per il care giver, quantificato in € 400,00 mensili, ad eccezione delle persone affette da SLA per le quali restano vigenti le modalità di quantificazione dell’importo spettante stabilite dal precedente programma loro dedicato (da un minimo di € 300,00 ad un massimo di € 700,00 sulla base del carico assistenziale), viene liquidato accertata la permanenza dei requisiti (esistenza in vita e permanenza presso il proprio domicilio) con cadenza trimestrale. In caso di ricovero del paziente in struttura ospedaliera, extraospedaliera o struttura socio sanitaria, assistenziale o riabilitativa, per un periodo continuativo superiore a trenta giornate l’erogazione del contributo è interrotta.

L’ATS corrisponde per il ricovero di sollievo presso una struttura individuata dai familiari, attrezzata per garantire le cure necessarie, la quota sociale fino ad un importo massimo di € 38,00 al giorno, a carico del  FNA 2016 per un periodo continuativo di 15 giorni (€ 570,00 complessive). L’60% dell’importo riconosciuto è concesso a titolo di anticipazione ed il 40% a saldo, previa acquisizione della documentazione comprovante la spesa sostenuta.

FNA 2017: Con provvedimento del Servizio regionale competente, il 06 agosto 2018 il presidente di Regione Molise Donato Toma comunica che  è stata disposta la liquidazione del Fondo per la non autosufficienza per l’anno 2017 a favore degli Ambiti territoriali sociali per consentire, a completamento delle procedure di valutazione, l’erogazione ai cittadini aventi diritto del contributo di 400 euro mensili per i care giver o la fruizione delle prestazioni di assistenza domiciliare. In totale vengono liquidate, e materialmente accreditate ai Comuni capofila dei sette Ats molisani, risorse per oltre 2,5 milioni di euro che potranno essere trasferite, all’atto dell’approvazione delle relative graduatorie, alle persone non autosufficienti per il periodo 1° giugno 2018-31 maggio 2019, nonché alle famiglie i cui figli minori vengano inseriti in un percorso di autonomia e ai soggetti gestori dei Centri socio-educativi per diversamente abili. Secondo quanto dichiarato dal presidente Toma vengono così superate le  criticità registrate soprattutto con il programma 2016, i cui stanziamenti non sono ancora stati erogati agli Ambiti, in quanto imbrigliati nei tecnicismi del bilancio regionale. Con un ulteriore provvedimento dello stesso Servizio regionale sono state liquidate, sempre agli Ambiti territoriali, le somme riferite al primo trimestre (giugno/agosto 2018) assegnate ai 26 malati di SLA, che beneficiano di un programma dedicato all’interno del Fondo per la non autosufficienza.

FNA 2018. Con deliberazione n. 165 del 20 maggio 2019 la Giunta Regionale ha approvato il programma attuativo “FNA 2018 – INTERVENTI IN FAVORE DI PERSONE IN CONDIZIONI DI DISABILITÀ GRAVE E GRAVISSIMA ASSISTITE A DOMICILIO”.

Altre provvidenze

Questo sito fa uso di cookie per facilitare la tua navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta questa pagina.

Chiudendo questo avviso o continuando la navigazione sul portale acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito fa uso di cookie per facilitare la tua navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta questa pagina.

Chiudendo questo avviso o continuando la navigazione sul portale acconsenti all'uso dei cookie.

Chiudi