3 Dicembre: Giornata internazionale delle persone con disabilità

Oggi in tutto il mondo si celebra la Giornata internazionale delle persone con disabilità, la ricorrenza proclamata nel 1981 dall’ONU per promuovere i diritti, il benessere e l’inclusione delle persone con disabilità.

E’ stata indetta nel 1981 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite e la Convenzione sui diritti delle persone con disabilità, adottata nel 2006, invita gli Stati ad adottare le misure necessarie per identificare ed eliminare tutti quegli ostacoli che limitano il rispetto dei diritti imprescindibili basati sul principio di uguaglianza e sulla necessità di garantire la piena ed effettiva partecipazione alla sfera politica, sociale, economica e culturale della società.

Tema del 2018 è il coinvolgimento delle persone con disabilità nel garantire l’inclusione e l’uguaglianza, come parte dell’agenda 2030 che ha incluso la salute e il benessere per tutti fra i 17 obiettivi per lo sviluppo sostenibile delle nazioni. Il MiBAC – il Ministero per i Beni e le Attività Culturale, anche quest’anno aderisce, nell’ambito delle proprie competenze, alla giornata con un’agenda ricca di iniziative organizzate in tutte le regioni italiane e volte ad assicurare il più ampio accesso ai luoghi e ai contenuti culturali. (ndr – in calce all’articolo il link con gli appuntamenti)

AISLA, proprio nell’ottica di integrazione e promozione dei diritti e delle pari opportunità, aderisce alla giornata rilanciando “Un paese ospitale”. Il regista Aldo Bisacco ci racconta: «I due protagonisti – lei è normodotata, lui per muoversi utilizza una carrozzina – attraversano l’Italia da Nord a Sud, dal Trentino alla Sicilia, accompagnandoci alla scoperta di alcuni luoghi “chiave” del nostro Paese, da un punto di vista turistico, alcuni noti, altri meno noti, ma tutti caratterizzati da una grande, naturale ospitalità. Dimostrando così, concretamente, che Un Paese più ospitale, è un Paese migliore»


Lo spot è stato scritto e diretto da Aldo Bisacco e prodotto in collaborazione con UILDM
. E’ un progetto avviato nel 2013 dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Struttura di Missione per gli Affari Regionali, il Turismo e lo Sport.

In questi 25 anni l’impegno sociale, civile e politico per sostenere e difendere i diritti delle persone con disabilità sono diventati più forti e radicati e, anche se la realtà odierna non è “perfetta”, molte cose sono cambiate e possiamo contare su una consapevolezza maggiore. Certamente moltissimo può e deve ancora essere realizzato e confidiamo che molto venga fatto dalle nuove istituzioni che hanno voluto l’innovativo Ministero della Disabilità, guidato dall’on. Lorenzo Fontana.

In Italia, secondo quanto rilevato dall’Istat (2013), ci sono 1,5 milioni di persone con limitazioni fisiche, 2 milioni con alcune limitazioni nelle loro funzioni quotidiane, 900 mila con difficoltà nella comunicazione e 1,4 milioni costrette a letto o nella loro abitazione. Oltre 1,8 milioni sono i disabili gravi. La metà di questi con meno di 65 anni non riceve aiuti dai servizi pubblici.

 

Leggi anche

GLI APPUNTAMENTI DEL MiBAC ORGANIZZATI SUL TERRITORIO NAZIONALE

 

 

 

Questo sito fa uso di cookie per facilitare la tua navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta questa pagina.

Chiudendo questo avviso o continuando la navigazione sul portale acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito fa uso di cookie per facilitare la tua navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta questa pagina.

Chiudendo questo avviso o continuando la navigazione sul portale acconsenti all'uso dei cookie.

Chiudi