GipSLA

AISLA ha sostenuto da sempre l’importanza dell’ascolto, dell’accompagnamento e del sostegno alle persone con cui entra in contatto attraverso “percorsi” strutturati in ogni ambito possibile di vita: al domicilio, in ospedale, in Associazione.

Con questo obiettivo condiviso nel 2012 è nato un gruppo di lavoro tra psicologi all’interno di AISLA.

Ad oggi, il gruppo formalmente riconosciuto anche all’interno dell’Assemblea Nazionale AISLA e denominato GIP-SLA (Gruppo Italiano Psicologi SLA) conta oggi circa oltre 60 professionisti che strutturalmente s’incontrano due volte l’anno per confrontarsi, formarsi, discutere e riflettere sulle modalità di approccio alle diverse fasi di malattia e nei diversi contesti di cura.

Il GIP-SLA è coordinato dal gennaio 2018  dalla dottoressa Gabriella Rossi che ha raccolto il testimone della Dr.ssa Paola Cerutti storica psicologa del centro di Ascolto di Aisla.

Uno dei primi risultati da poco concluso è  il lavoro collettivo del GIP-SLA che ha avuto come tema la definizione di buone prassi e di relative raccomandazioni sull’intervento psicologico al paziente Sla e ai suoi familiari.

Il progetto sulle buone prassi si è svolto in sottogruppi di lavoro coordinati dalla dottoressa Anna Maria Emolumento (Fondazione “Maddalena – Grassi”) per l’ambito domiciliare, dal dottor Josè Ramon Pernia Morales (coordinatore gruppi AMA AISLA Firenze e Prato) per l’ambito dell’aiuto attraverso i gruppi organizzati dal territorio e dalla dottoressa Gabriella Rossi (Centro Clinico “NeMO”) per l’ambito ospedaliero.

Per saperne di più o partecipare ai lavori è possibile inviare una e-mail all’indirizzo: gipsla@aisla.it

SCARICA QUI IL DOCUMENTO SULLE BUONE PRASSI

Questo sito fa uso di cookie per facilitare la tua navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta questa pagina.

Chiudendo questo avviso o continuando la navigazione sul portale acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito fa uso di cookie per facilitare la tua navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta questa pagina.

Chiudendo questo avviso o continuando la navigazione sul portale acconsenti all'uso dei cookie.

Chiudi