PRESIDI ACCREDITATI PER LA DIAGNOSI, LA CERTIFICAZIONE E LE DEFINIZIONI TERAPEUTICHE PER LA SLA (AI SENSI DEL D.M. 279/2001)

print   
CARTINA INTERATTIVA cartina italia Valle d'Aosta Piemonte Liguria Lombardia Trentino-Alto Adige Veneto Friuli Venezia Giulia Emilia Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzi Molise Campania Basilicata Puglia Calabria Sicilia Sardegna



Regolamento di istituzione della rete nazionale delle malattie rare e di esenzione dalla partecipazione al costo delle relative prestazioni sanitarie, ai sensi dellart. 5, comma 1, lettera b), del decreto legislativo 29 aprile 1998, n. 124.
Nel Decreto Ministeriale era anche fissato il termine di 60 giorni, entro la sua pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale n. 160 del 12.07.2001, affinché le Regioni provvedessero allindividuazione dei Presidi di Rete per la prevenzione, la sorveglianza, la diagnosi e la terapia delle malattie rare ed assicurassero lerogazione, in regime di esenzione dalla partecipazione al costo, delle relative prestazioni sanitarie.
In Italia, le persone affette da Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA) sono circa quattromila e lincidenza annuale è di tre nuovi casi al giorno.
E pensando a questi ammalati e ai loro familiari che l'AISLA ha compilato una
GUIDA AI PRESIDI INDIVIDUATI DALLE REGIONI PER LA DIAGNOSI, LA CERTIFICAZIONE E LE DEFINIZIONI TERAPEUTICHE PER LA SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA
Nelle pagine seguenti del nostro sito troverete indicati i Presidi accreditati per la Sclerosi Laterale Amiotrofica, divisi per Regione, considerando che, al 31 Gennaio 2005, ancora tre Regioni non hanno provveduto a deliberare in merito al Decreto 279/2001.
Per ciascun Presidio riportato vengono indicati i medici di riferimento e le modalità per contattarli.

Queste informazioni, che cercheremo di mantenere sempre aggiornate, sono state raccolte grazie alla collaborazione con il Centro Nazionale Malattie Rare - Istituto Superiore di Sanità e al contributo della Fondazione CRT.
NEWS
EVENTI
NEWSLETTER
BANCA DATI SERVIZI