Nasce la sezione di AISLA della Sicilia Orientale

L’Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica ha creato la sezione territoriale della Sicilia Orientale con servizi gratuiti per le persone con SLA delle provincie di Catania, Messina, Ragusa e Siracusa

AISLA, Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica, ha creato la sezione territoriale della Sicilia Orientale che copre le provincie di Catania, Messina, Ragusa e Siracusa, per dare alle persone con SLA un punto di riferimento con servizi gratuiti come la consulenza sugli aspetti amministrativi, previdenziali e burocratici, e informazioni utili sui centri clinici specializzati nella presa in carico dei pazienti che in Regione sono il Centro Clinico NeMo Sud di Messina, l’Istituto Clinico Scientifico Maugeri di Mistretta (Me) e il Centro SLA di Palermo.

Le famiglie interessate a entrare in contatto con la nuova sezione di Aisla della Sicilia Orientale possono contattare il numero del S.R. Sicilia Orientale Eleonora Zappia (338 7794648) o inviare un messaggio all’indirizzo di posta elettronica sicilia.orientale@aisla.it .

Nel territorio di competenza della neonata sezione, AISLA è presente con oltre 100 soci e segue oggi oltre 150 persone con SLA.

Orazio Arena è il presidente della sezione territoriale della Sicilia Orientale, oltre che il riferimento per l’associazione a Catania, insieme a Nicolò Piluso. Giovanna Tona è referente per Ragusa, Eugenio Blogna per Siracusa. A breve sarà designato inoltre un referente per Messina.

Orazio Arena, presidente della sezione di Aisla della Sicilia Orientale, osserva: “La creazione della Sezione territoriale della Sicilia Orientale ci consente di dare maggior supporto ai pazienti affetti da SLA e alle loro famiglie. Abbiamo già numerosi progetti, alcuni dei quali pronti a partire. A breve avrà inizio un programma di formazione di caregiver esperti; è altresì in programma la promozione di tavoli tecnici con le ASP del territorio, finalizzati alla creazione di un protocollo che consenta di ottenere un’assistenza più efficiente e più uniforme nelle varie province. Infine, non tralasceremo le iniziative a carattere sociale e benefico, e di raccolta fondi, coinvolgendo le istituzioni e i club service esistenti nel territorio”.  

Si stima che le persone con SLA in Sicilia siano oltre 500.

AISLA è presente in tutta la regione con iniziative gratuite a favore delle persone con SLA e delle loro famiglie. Aisla Palermo, per esempio, ha sostenuto il progetto “Mare per tutti” lanciato da Aisla Palermo in collaborazione con il lido “L’ombelico del mondo” di Mondello, per agevolare l’accesso delle persone con SLA alla spiaggia e la balneazione in sicurezza dall’1 di giugno al 31 agosto con due postazioni di ombrelloni e lettini.

Questo sito fa uso di cookie per facilitare la tua navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta questa pagina.

Chiudendo questo avviso o continuando la navigazione sul portale acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito fa uso di cookie per facilitare la tua navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta questa pagina.

Chiudendo questo avviso o continuando la navigazione sul portale acconsenti all'uso dei cookie.

Chiudi