EMA ha accettato la domanda di MTPC per il trattamento della Sla con l’edaravone

Mitsubishi Tanabe Pharma Corporation ha annunciato lo scorso 28 maggio, con una nota stampa, che lo scorso 24 maggio l’Agenzia Europea per il farmaco-Ema ha accettato la domanda, presentata attraverso la filiale di Ricerca e Sviluppo in Unione Europea Mitsubishi Tanabe Pharma Europe Ltd,  per il trattamento per via endovenosa della Sla con l’edaravone (Nome giapponese: RADICUT® BAG for I.V. Infusion 30mg; Nome USA: RADICAVA®).

Edaravone è una molecola antiossidante scoperta da MTPC. Si ritiene che abbia l’effetto di bloccare la produzione di radicali liberi dell’ossigeno, che aumentano nella SLA, proteggere i motoneuroni dallo stress ossidativo e ritardare il declino della forza muscolare ed il progresso dell’atrofia muscolare.

MTPC ha completato il programma di ricerca clinica in pazienti con diagnosi di SLA in Giappone. Edaravone è stato approvato per l’uso come trattamento per la SLA in Giappone nel giugno 2015, in Sud Corea nel Dicembre 2015 e negli Stati Uniti a maggio 2017.

MTPC si impegnerà a questo punto a fornire l’Edaravone ai pazienti con Sla di tutto il mondo.

fonte: Mitsubishi Tanabe Pharma Corporation

 

Questo sito fa uso di cookie per facilitare la tua navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta questa pagina.

Chiudendo questo avviso o continuando la navigazione sul portale acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito fa uso di cookie per facilitare la tua navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta questa pagina.

Chiudendo questo avviso o continuando la navigazione sul portale acconsenti all'uso dei cookie.

Chiudi